SOS forature: come sostituire la camera d’aria

La vita è come andare in bicicletta.
A volte si va in salita, a volte si va in discesa… e a volte si fora!
Le forature sono quegli imprevisti che fanno parte della vita e come tali vanno accettate… Meglio però sapere come rimediare per poter in breve tempo riprendere la propria strada.

Soprattutto per le signorine, è bello andarsene in giro in bici per la città ad ogni ora ma se si fora bisogna sapere cosa fare, soprattutto se è sera e ci troviamo lontane da casa. Generalmente noi ragazze abbiamo il bonus perché anche se non sappiamo come fare qualsiasi ragazzo sarà sempre disposto a darci una mano, è importante però avere almeno con sé una camera d’aria, gli appositi leva copertoni, e una piccola pompa. (Va bene tutto, ma i miracoli sennò non si possono fare!)
L’aiuto dei maschietti fa sempre piacere, tuttavia un paio di conoscenze ci può aiutare a cavarcela da sole anche quando non dovesse comparire nessuno in nostro aiuto.
Imparare qualcosa di nuovo ci può rafforzare: qualsiasi foratura e imprevisto della vita non ci farà più paura!

COME SOSTITUIRE UNA CAMERA D’ARIA:
Sotto la sella della nostra bici, si può posizionare una piccola sacca sottosella dove dobbiamo mettere:
– Una camera d’aria: avete presente quella cosa arrotolata che sembra una liquirizia? 🙂 Costa circa 3 euro, si trova nei supermercati, nei negozi di bici, al Decathlon etc. Le misure giuste sono quelle indicate lateralmente sul copertone della bicicletta. Solitamente una city bike ha una ruota da 28’’ e monta una camera d’aria da 35 mm. Attenzione quando la comprate, ci sono due valvole: Presta è quella sottile, Schrader è quella da Mountain Bike. Le City Bike montano le camere d’aria con valvole Presta.
Leva copertoni: sono tre levette in plastica. Costano pochi euro e servono a scalzare il copertone dal cerchio.
– Un paio di guanti in lattice, eviteremo di sporcarci le mani di grasso e di arrivare ad un aperitivo come delle scappate di casa.
– Un piccolo multiattrezzi – mai farsi mancare delle brugole quando si va in bici. Una chiave inglese per le ruote che non hanno sgancio rapido ma dado e bullone.
– Possono servire anche una spilla da balia, toppe e mastice (leggi sotto riparare una camera d’aria)
Inoltre è indispensabile una piccola pompa.

I passaggi:
1. Aprire i freni e capovolgere la bici: innanzitutto capovolgete la bici per rimuovere la ruota con il pneumatico forato. Per rimuoverla occorre allentare il cavo del freno (nel più comune caso di freni a filo).
2. Sganciare la ruota: aprite lo sgancio rapido, o se avete la ruota con i dadi occorre rimuoverli con la chiave inglese, e liberate la ruota dai forcellini.
Se avete forato la ruota posteriore è un pochino più complicato perché bisogna spingere il deragliatore posteriore del cambio per allentare la catena e poter sfilare la ruota dal telaio.
3. Rimuovere il copertone dalla ruota: togliete il tappino e la ghiera di fissaggio della valvola. Applicate due o tre leva copertoni agganciando un’estremità tra il copertone e il cerchione e l’altra estremità al raggio. Ripetendo l’operazione per buona parte della ruota in questo modo si scalza il copertone dal cerchione.
4. Estrarre la camera d’aria: senza necessariamente rimuovere completamente il copertone, ad un certo punto sarà possibile estrarre la camera d’aria dal copertone.
5. Verificare la causa della foratura: indagate la causa della foratura guardando la camera d’aria, la superficie esterna e interna del copertone facendo scorrere i polpastrelli per individuare e rimuovere eventuali spine, vetri, chiodi che sono stati causa della foratura. Se fosse necessario rimuovere uno spino, ci verrà in aiuto la spilla da balia.
6. Inserire la camera d’aria: inserite come prima cosa un lembo del copertone sul cerchio, poi la camera d’aria al suo interno, inserendo la valvola nel buco del cerchio e serrandola con l’apposita ghiera.
7. Inserire il copertone: il copertone va inserito nel cerchio, piano pianino… inserendo entrambi i lembi e spingendo con i pollici un po’ da una parte e un po’ dall’altra. Verso la fine dell’operazione con entrambe le mani bisogna fare un pochino di forza… ma infine ce la si fa! Ci si può anche aiutare con le leve facendo molta attenzione a non pizzicare la camera d’aria che potrebbe forarsi nuovamente.
8. Gonfiare e rimontare la ruota: potete gonfiare la ruota e rimontarla sulla bici.

COME RIPARARE UNA CAMERA D’ARIA
Per me è importante riciclare, una camera d’aria forata non si butta MAI! Si RIPARA!
Non lo faccio al momento della foratura, perché è più comodo avere una camera d’aria pronta per la sostituzione, ma ripongo la camera d’aria forata e la riparo a casa quando ho tempo.
E’ molto facile! Innanzitutto bisogna procurarsi il kit di riparazione, che costa 2-3 euro e si compra nei supermercati, al Decathlon e nei negozi di bici. Questo kit contiene:
– Un pezzetto di carta abrasiva
– Un tubetto di mastice
– pezze o toppe più o meno grandi (quelle per bici da corsa sono piccole)

I passaggi sono molto semplici:
1. Individuare il foro: gonfiate la camera d’aria e inseritela in un catino con dell’acqua. L’aria che fuoriesce dal foro farà spruzzare l’acqua (se il foro è grande) o farà uscire piccole bolle (se il foro è piccolo). Questa parte mi diverte da matti!
2. Tracciare il foro: con una penna, fate un cerchio attorno al foro
3. Preparare la superficie: sgonfiate la camera d’aria, asciugatela e passate leggermente la carta abrasiva per rendere un po’ ruvida la zona dove andrà applicata la pezza
4. Stendere il mastice: direttamente con il tubetto e poi con il dito sul foro e su una zona più grande della pezza. Lasciate asciugare il mastice per un minuto.
5. Applicare la pezza: posizionate la pezza sul foro premendola e massaggiandola per farla aderire bene. Fate attenzione a rimuovere la pellicola trasparente dalla pezza, potreste staccarla! Non succede nulla, potete anche lasciarla su….

Se non avete capito nulla delle mie chiacchiere e volete approfondire, il sito giusto è Doctor Bike di FIAB CICLOBBY dove troverete anche i video tutorial.

Buone pedalate!

Sostituire la camera d'aria
Sostituire la camera d’aria
Precedente Shopping da... Bike & the City! Successivo Pedalate serali: Navigli e Critical Mass